Quanto a sé quando il marito smette di bere messaggi

The Guy Who Didn't Like Musicals

La moglie di Poroshenko beve

Come poso evitare che mio marito diventi alcolizzato? Mio marito è un uomo che lavora troppo, mai una sosta la sua vacanza più lunga è di giorni una o al massimo due volte l'anno, quindi molto stressato.

Purtroppo nelle nostre amicizie e normale bere ma lui in certe circostanze perde proprio il controllo non si rende conto quando eccede e diventa ubriaco. Strano è che di solto beve con moderazione, a casa a pasto non beve per niente Hanno una frequenza di circa una volta al mese, a volte anche meno ma io sono perennemente in ansia che sia nuovamente quel momento.

Ho paura che tutto questo distruggerà la nostra famiglia. Credo sia ora di intervenire perché non è ancora un alcolizzato ma ho paura che il passo sia breve.

Non so come muovermi. Buonasera signora, capisco la sua preoccupazione per un problema da non sottovalutare. La cosa importante è che suo marito diventi consapevole di avere un problema per decidere poi di affrontarlo.

Quindi non esiti a metterlo davanti alle conseguenze e ai quanto a sé quando il marito smette di bere messaggi che accadono quando lui beve e gli chieda di affrontare il problema rivolgendosi a personale esperto. E' necessario. Io lavoro da molti anni presso un servizio che si quanto a sé quando il marito smette di bere messaggi di alcolismo.

Se vuole mi contatti anche telefonicamente per ulteriori informazioni o indicazioni. Tanti auguri. Ti è stata utile? Non è facile né per lei che subisce e né per lui che minimizza il problema pensando, come tutti gli alcolisti, di farcela da solo.

C'è bisogno di una valutazione clinica molto accurata per capire anche i motivi per cui ha iniziato a bere e mantiene tale condotta nel tempo. Per fortuna oggi, anche privatamente, si trovano psicoterapeuti formati in dipendenze patologiche e con ottima esperienza certificata e dimistrabile!

Si tratta di reperire lo specialista veramente capace ed esperto su tali problematiche. Talvolta è necessario anche muoversi fuori provincia o regione pur di trovare uno psicoterapeuta veramente capace di fare smettere, per sempre, di bere a suo marito, anche con l'aiuto dei familiari che è importante che vengano coinvolti nel percorso terapeuto-riabilitativo.

Solitamente nel privato il paziente non solo ha maggiore attenzione clinica e personalizzazione nei servizi pubblici i pazienti vengono gestiti in gruppo ,ma ha maggior tutela di riservatezza nel senso che solo quel terapeuta conosce il problema e non altri. Cara Rachel le suggerisco di parlare con suo marito, mi rendo conto che non sia facile farlo ma credo sia il primo passo per poter affrontare la situazione che mi sembra sia ancora sostenibile.

Cordiali saluti Studio di Psicologia di Corso Vittorio. Buongiorno gentile Rachel, comunichi le sue paure a suo marito, gli chieda di cosa sente di aver bisogno per superare la frustrazione che lo porta a bere fino a stordirsi, proponga a suo marito di rivolgersi - magari insieme a lei - al centro per le dipendenze della sua Asl di zona quanto a sé quando il marito smette di bere messaggi accedere ad un gruppo di supporto.

Gentile Rachel, la sua preoccupazione è comprensibile. Se non ha ancora parlato apertamente con suo marito di questi suoi pensieri le consiglio di farlo, tanto più che lui stesso prova vergogna e dispiacere dopo l'episodio e potrebbe essere quindi d'accordo nel riconoscere di avere una difficoltà nel rapporto con l'alcol. Le suggerirei inoltre di rivolgersi, con suo marito o da sola se lui non ne è convinto, ad un centro che si occupi di alcologia e dipendenze per una consultazione.

Un cordiale saluto, dott. Gentile Rachel, provi a parlare con suo marito, riferisca le sue paure, il suo disagio e proponga l'inizio di un persorso terapeutico. Cordialmente, Dott. Gentile Rachel, credo sia opportuno che lei ne parli direttamente con suo marito, facendo notare il suo disappunto per questi comportamenti. Se lui non riesce a comprendere il motivo per quale eccede nel bere, è importante consultare un Collega vis a vis.

Da quanto tempo ha questi comportamenti? Cordiali saluti, Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo. Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso. Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti. Trova una risposta tra le più di domande realizzate su GuidaPsicologi. Vuoi parlare con uno psicologo? Invia il tuo messaggio e ricevi aiuto dai nostri professionisti. La tua richiesta sarà totolmente privata e senza compromesso.

Inviata da Rachel il 26 ago Tossicodipendenza. Qual è la tua risposta? Miglior risposta Questa risposta è stata utile per 2 persone Buonasera signora, capisco la sua preoccupazione per un problema da non sottovalutare.

Paolo G. Questa risposta è stata utile per 0 persone Cara Rachel le suggerisco di parlare con suo marito, mi rendo conto che non sia facile farlo ma credo sia il primo passo per poter affrontare la situazione che mi sembra sia ancora sostenibile. Questa risposta è stata utile per 0 persone Buongiorno gentile Rachel, comunichi le sue paure a suo marito, gli chieda di cosa sente di aver bisogno per superare la frustrazione che lo porta a bere fino a stordirsi, proponga a suo marito di rivolgersi - magari insieme a lei - al centro per le dipendenze quanto a sé quando il marito smette di bere messaggi sua Asl di zona per accedere ad un gruppo di supporto.

Questa risposta è stata utile per 0 persone Gentile Rachel, la sua preoccupazione è comprensibile. Studio di Psicologia Dott. Questa risposta è stata utile per 0 persone Gentile Rachel, provi a parlare con suo marito, riferisca le sue paure, il suo disagio e proponga l'inizio di un persorso terapeutico.

Questa risposta è stata utile per 0 persone Gentile Rachel, credo sia opportuno che quanto a sé quando il marito smette di bere messaggi ne parli direttamente con suo marito, facendo notare il suo disappunto per questi comportamenti.

Questa risposta è stata utile per 1 persone buongiorno Rachel le consiglio di rivolgersi ad un centro di alcologia della sua zona. Psicologi specializzati in Tossicodipendenza Vedere più psicologi specializzati in Tossicodipendenza Altre domande su Tossicodipendenza Vorrei recuperare il rapporto con mio marito Suocera egoista e marito mammone. Mai amore Ho paura dell'amore Grande disagio esistenziale e problemi di coppia, sono bloccata amore nn sempre porta amore Dopo una grandissima delusione, ho il terrore di non riuscire più ad amare.

La mia relazione forse non è sana. Non è più una situazione che riesco a gestire Non riesco più ad amare come una volta Un parere sulla mia storia, su mia moglie e su cosa fare. Spiega il tuo caso ai nostri psicologi Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h. Qual è la tua richiesta? Scrivi qui il contenuto della tua domanda 50 È necessario scrivere caratteri in più Come desideri inviare la tua domanda? Pubblica Privata. Telefono Di cosa tratta la tua domanda?

Introduci la città. Invia il tuo messaggio e ricevi aiuto dai nostri professionisti Inviare messaggio. Iniziare Iniziare Chiedi un colloquio.